Vai ai contenuti
Viviana Gonella
... tutto quello che sto dicendo nel tentativo almeno di chiarire almeno in parte il senso dell'operare di Viviana Gonella, mi pare trovi conferma nella coerenza di un lavoro che si vien protraendo da alcuni anni e che non si contraddice nella sostanza, pur modificandosi e perciò dimostrando interna vitalità ...

Pino Mantovani

... si può esistere senza arte, ma senza di essa non si può vivere ...
«Viviana ha l'ideale della bellezza, sin da quando faceva l'indossatrice. Ha imparato l'eleganza del portamento, il senso di armonia tra il suo corpo, i sentimenti e la razionalità. E tutto ciò si esprime nei suoi quadri informali, dove domina il cromatico della materia. Viviana ha cominciato da bambina a disegnare e dipingere i paesaggi collinari e marini alla scuola di suo zio, il pittore Sebastiano Borello, fare pittura le dava gioia. Poi ha sperimentato la fotografia: foto di particolari apparentemente insignificanti nell'ambito di un bosco o di una spiaggia, ma che, sulla pellicola, diventano oggetti evocativi e armonici. La luce è la protagonista sia delle fotografie che della pittura di Viviana, è la luce che dà forma, spesso è interna alla composizione cromatica, come se non avesse bisogno di nulla di esterno o esteriore per dare al quadro il suo equilibrio espressivo. Le piace manipolare materiali diversi nei collages, componendo giochi di immagini e cose, come dei grandi bijoux mossi dal vento. Nei quadri di Viviana tutto è natura e tutto è materia. Ora la sua sperimentazione va verso il riciclo dei colori da stampa (non a caso uno dei suoi lavori è in tipografia). Prende lo straccio imbevuto di inchiostri di diversi colori, con cui è stata pulita la macchina da stampa, e lo imprime sulla lastra di alluminio, ottenendo effetti affascinanti. Non lavora di pennello, ma  interviene con le mani sulle macchie di colore che si formano sulla lastra ed è il tatto e la gestualità a costruire il quadro. Deve creare rapidamente perché il colore non si secchi e risponda, ancora plastico, alla sua creatività. Decide istintivamente, suggestionata dai colori sparsi, quali immagini di espressività pittorica ricavare. Viviana per pochi momenti vive la sua follia creativa della composizione cromatica, che la sorprende ogni volta, essendo lei una donna sobria e razionale. E sorprende anche chi guarda i suoi quadri.»

Laurana Lajolo


Viviana Gonella
C.so Casale, 53 - 14100 Asti
348 8014976
viviana.gonella@yahoo.it

Torna ai contenuti